Cucina ligure

Ricette della Cucina ligure


L’importanza di pasta e farina

La farinata ligure è quasi un rito, ed il suo gusto è unico, tramandato dalla povera tradizione savonese: si prepara con la farina di ceci, è croccante, dorata e sottile, consumata soprattutto nella stagione fredda, e arricchita talvolta con rosmarino o salsiccia, a creare differenti versioni.

La focaccia, fugassa in dialetto, a base di cipolle oppure olive è tipica di tutta la regione, e vicino ad Imperia si prepara con il pomodoro, mentre a Recco con il formaggio fresco. Un aspetto importante della preparazione della focaccia è l’uso del sale. Il sapore inimitabile deriva dal sapiente uso dell’olio e degli altri ingredienti ed è una pietanza continuamente sottoposta a tentativi di imitazione.

Il pane di Triora prende il nome dal termine latino che indica le tre gole formate dei fiumi Corte, Capriolo e Argentina, e simboleggia la montagna. Realizzato con farina integrale, è tondeggiante e largo, cotto tradizionalmente nei forni comuni e dalla proprietà di conservarsi a lungo. Viene spesso accompagnato e servito con il bruss, un formaggio spalmabile tipico della zona di Imperia.

Riguardo la pasta, la qualità più diffusa e tipica è quella di grano duro ma soprattutto la pasta fresca, come le lasagne al pesto, le piccagge, simili alle tagliatelle, le trofie, e i pansotti a base di noci. Un’altra tipica realizzazione ligure è la preparazione dei corzetti, delle palline di pasta all’uovo, ricche e gustose.


Ricerca per ingredienti: acciughe aceto acqua acqua ai fiori di arancio aglio albumi alici baccala bacon basilico bietole borragine burro caprino carote cedro cernia cipolla cipolle cipolline cozze dente di leone farina formaggio grattuggiato funghi latte limone maggiorana olio pecorino pepe pinoli pomodori pomodoro prezzemolo ricotta rucola sale sale grosso timo uova uovo vino bianco zucca zucchero